PROGRAMMA EDIZIONE 2021

Sabato 11 e Domenica 12 Settembre // Dalle 10 alle 20 // Piazza San Carlo, Torino //

PROGRAMMA EDIZIONE 2021

Sabato 11 e Domenica 12 Settembre // Dalle 9 alle 20 // Piazza San Carlo, Torino //

IL PALCO DI TURIN COFFEE

Incontri, degustazioni, dialoghi, cooking show.

La partecipazione è gratuita, l’accredito obbligatorio. Posti limitati.

Clicca qui e scopri i seminari di sabato 11 settembre

Sabato 11 settembre 2021

➢ La colazione. Carrot Cake: il gusto del vegetale

Ore 10.30 / 11.30

Dialoga: Andrea Besuschio (Pastry Chef, Pasticceria Besuschio)
Quinta generazione della famiglia di pasticceri Besuschio, Andrea è attualmente lo chef e amministratore della società. Avvicinatosi alla pasticceria all’età di 28 anni, grazie alle esperienze presso importanti maestri francesi, si è specializzato in cioccolateria, lievitazione e gelateria, punti di forza del locale di Abbiategrasso.

Modera: Atenaide Arpone (Capo redattore del Gruppo Italian Gourmet, Il Pasticcere, Il Panificatore, Grande Cucina)

Qualcuno sostiene che sia nata in Inghilterra a partire da una ricetta salata a base di carne, altri, invece, che sia nata in Europa durante il medioevo, quando le persone non abbienti sostituivano lo zucchero con le carote nei pudding. Di Carrot Cake ne esistono diverse versioni e Andrea Besuschio ne illustrerà una personale, in cui agli ingredienti classici della ricetta ha deciso di aggiungere la varietà di caffè Arabica.

* I posti sono limitati, per partecipare e degustare il piatto messo a punto dal pastry chef, per il Salone Internazionale del Caffè, è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Caffè: alla riscoperta di tracciabilità e nuove tendenze

Ore 11.30 / 12.30

Dialoga: Damian Burgess (Freelance coffee consultant and trainer)
Formatore di caffè dal 2009, Damian Burgess è tra i primi specializzati autorizzati certificati in Italia. Ha collaborato con torrefazioni, produttori di attrezzature, imprenditori, baristi e amanti del caffè in tutto il mondo. È l’ideatore del progetto 3 Coffee Guys e del Coffee Trailer DROP.

Modera: Simona De Ciero (Giornalista, Corriere della Sera)

Come il Covid-19 ha influenzato la nostra cultura del caffè? Come nasce l’oro nero che accompagna le nostre giornate? A queste domande l’esperto neozelandese di caffè Damian Burgess risponderà raccontando in prima persona i suoi due progetti – 3 Coffee Guys e DROP – con cui fa cultura sulla nascita del caffè in piantagione e sugli specialty coffee ed estrazioni alternative in giro per le strade di Torino.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Cucinare con il caffè. Pesca gli scampi

Ore 12.30 / 13.30

Dialoga: Michelangelo Mammoliti (Chef ** Stelle Michelin, La Madernassa)
Classe 1985, è dal 2014 l’executive chef del Ristorante & Resort 2* Michelin La Madernassa. Il suo passato? I grandi chef della cucina francese e prima Gualtiero Marchesi e Stefano Baiocco. Il suo presente? Una cucina che valorizza l’orto, con ispirazioni d’oltralpe, e il legame fra cibo e ricordi. Dalla neurogastronomia parte la costruzione di ogni suo piatto.

Modera: Andrea Cuomo (Giornalista, caporedattore Il Giornale)

È il primo piatto del menu Voyage del Ristorante & Resort 2* Michelin La Madernassa, che ripercorre tutto il peregrinare della vita dello chef. Accanto agli scampi arrostiti, al miele di rododendro, alla pesca profumata alla cannella e a un cremoso di armelline, si trova il caffè Huehuetenango, una varietà Arabica guatelmateca, raccolta manualmente in altura. Curiosi di assaggiarla con questo abbinamento?

* I posti sono limitati, per partecipare e degustare il piatto messo a punto dallo chef, per il Salone Internazionale del Caffè, è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ La sostenibilità dell’acqua e il suo ruolo fondamentale nella preparazione della bevanda a base caffè. Le caratteristiche principali. Come risparmiare l’acqua in casa ed al bar

Ore 13.30 / 14.30

Dialoga: Alberto Contini (Area Sales Manager, BRITA Group)

Modera: Erika Mantovan (Giornalista, Passione Gourmet)

Cosa significa sostenibilità per Brita? I filtri prodotti vengono riciclati al 100%, con altre mansioni, ai fini dell’utilizzo non è necessario un allacciamento elettrico e nessuna percentuale dell’acqua che passa all’interno viene sprecata. Questi ingredienti sono alla base di un approccio più sostenibile verso il pianeta. Il risultato? Perfetto sia per un consumo diretto che per la preparazione del caffè.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Storia di un gelato. Caffè dei Poeti. Tra lo zabaione e l’alchermes

Ore 15.30 / 16.30

Dialoga: Paolo Brunelli (Manipolatore di cibi dolci)
Socio fondatore e presidente della Compagnia Gelatieri, Paolo Brunelli è il primo maestro gelatiere di una generazione di ristoratori. Dopo le sedi di Agugliano e Senigallia, da un anno a questa parte ha aperto una terza sede, Combo a Marzocca di Senigallia, dove la gelateria si combina alla pasticceria. Scrittore di diversi libri settoriali, è ospite a Identità Golose dal 2016 ed è Tre Coni Gambero Rosso dal 2017.

Modera: Mirco Mastrorosa (Direttore, Tuorlo Magazine)

Accanto alla tradizione secolare dello zabaione, in questa preparazione, si affiancano il caffè e l’alchermes a marchio Paolo Brunelli, nato in tempi recenti dalla collaborazione con il bartender Oscar Quagliarini. L’idea è quella di legare l’ingrediente per eccellenza della zuppa inglese a una ricetta che sappia essere contemporanea, in linea con gli estremi standard di qualità del maestro gelatiere.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Gocce di Latte Art

Ore 16.30 / 17.30

Dialogano: Manuela Fensore (Campionessa mondiale di latte art e latte art grading system 2019)
Classe 1990, Manuela Fensore è esperta di latte art fin dalla giovane età. Ad aprile 2017 ha ottenuto il primo successo in una gara, organizzata da Faema, al quale sono seguite la vittoria italiana al SIGEP 2018 e 2019 e il titolo mondiale. Insieme alla sua socia Carmen, a Rho, ha aperto un’academy dove formare nuovi talenti.

Carmen Clemente (Campionessa italiana di latte art 2020)
Classe 1980, Carmen Clemente nasce come barlady per poi scoprire, insieme alla socia Manuela Fensore che una delle sue doti innate è quella della latte art. Nel 2017 inizia a gareggiare e, nel 2018 e 2019, si classifica prima al campionato italiano e, sempre nello stesso anno, del mondo. Insieme alla sua socia Manuela, a Rho, ha aperto un’academy dove formare nuovi talenti.

Modera: Penelope Vaglini (Giornalista, Icon Magazine)

Come si arriva ad essere campionesse italiane e mondiali di latte art? In questo spazio Manuela e Carmen proveranno a spiegarlo, illustrando dal vivo diversi livelli di difficoltà di latte art. Dal più semplice al più complesso, per gli spettatori sarà possibile apprezzare da vicino un’arte che sta affascinando sempre più persone. Gli ingredienti sono semplici, manualità ed esperienza, invece, non sono da tutti.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Accademia del Caffè Espresso: “Viaggio nelle origini”

Ore 17.30 / 18.30

Dialogano: Nora Smahelova (Coffee Education Leader); Massimo Battaglia (Coffee Research Leader); Lavinia Caini (Marketing Coordinator)

Modera: Fabrizio Basso (Giornalista, Sky Tg24)

Una piattaforma che integra storia, cultura e scienza. In questo intervento si parlerà del progetto di Fiesole nato dalla casa madre La Marzocco, dei paesi dei produttori del caffè – le origini, da cui tutto parte – e di un corso che la stessa Accademia del Caffè Espresso ha in procinto di presentare, in collaborazione con l’Università di Firenze Stefano Mancuso. Il tema? Caffè e sostenibilità.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Il caffè nella mixology. Express your mind: come superare il pregiudizio culturale sull’utilizzo del caffè

Ore 18.30 / 19.30

Dialoga: Dennis Zoppi (Bartender, Zoppi Distillery)
Concorrente in competizioni di livello mondiale, Dennis Zoppi è un bartender noto in Italia e all’estero per le sue creazioni. Collaboratore con aziende del settore e non, è il fondatore di Zoppi Distillery, la prima micro-distilleria urbana della città di Torino, attiva nella produzione di distillati e bevande alcoliche.

Modera: Annalisa Cavaleri (Giornalista, GialloZafferano)

Il caffè è associabile a più momenti della nostra giornata. È la bevanda che, più di ogni altra, riveste un’importanza culturale nella nostra alimentazione. Nonostante ciò, non le diamo sempre le attenzioni che merita ed è per questo che il focus di quest’intervento è indirizzato a questo tema. Dove sarà protagonista per l’occasione? In due cocktail – analcolico e alcolico – realizzati ad hoc con un ingrediente di alta qualità.

* I posti sono limitati, per partecipare e degustare i cocktail realizzati per il Salone Internazionale del Caffè è necessario accreditarsi cliccando il bottone sottostante.

➢ Chiusura al pubblico.

Ore 20.00

Clicca qui e scopri i seminari di domenica 12 settembre

Domenica 12 settembre 2021

➢ La colazione. Terra

Ore 10.30 / 11.30

Dialoga: Gianluca Fusto (Pastry Chef, Fusto Milano)
Classe 1975, Gianluca Fusto nasce a Milano, dove si diploma all’alberghiero prima di iniziare un peregrinare lavorativo che lo porta dai grandi maestri francesi, dove si scopre pasticcere, e italiani. Dopo altre esperienze all’estero torna nella terra natale, dove tuttora ha la sua pasticceria: Fusto Milano. È uno dei pastry chef italiani più geniali e innovativi.

Modera: Sarah Scaparone (Giornalista, Pasticceria Internazionale)

Prima ancora di diventare Espresso, Moka, V60 o Syphon, il caffè è frutto della terra. Ed è proprio a questo tema che il noto pasticcere Gianluca Fusto si vuole ispirare, in un dessert in cui gli altri due elementi protagonisti sono lo zafferano, in omaggio a Milano, e le nocciole, in omaggio alla città ospitante. Elemento di congiunzione del dolce, gastronomico ma anche culturale, è rappresentato dal latte.

* I posti sono limitati, per partecipare e degustare il piatto messo a punto dal pastry chef, per il Salone Internazionale del Caffè, è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Il caffè per tutti: inclusione e supporti accessibili nei bar

Ore 11.30 / 12.30

Dialoga: Giulio Trombetta (AD Costadoro), Federica Floris (Psicologa e AD Alos), Ivano Zardi (Presidente Polisportiva Unione italiana Ciechi e Ipovedenti)

Modera: Eleni Molos (Attrice)

Può l’impegno sociale di un’azienda passare anche dalle attenzioni verso i più fragili? La realtà piemontese, per andare incontro alle esigenze di tutti, si sta muovendo da tempo in questa direzione, con la realizzazione di menu in braille in CAA (Comunicazione Aumentativa Alternative), una forma di comunicazione che si basa su simboli e immagini. Lo scopo? Offrire un supporto a bambini e adulti con bisogni comunicativi complessi.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Cucinare con il caffè. Quando il pomodoro incontra il caffè

Ore 12.30 / 13.30

Dialoga: Paolo Griffa (Chef * Stella Michelin, Petit Royal)
Classe 1991, Paolo Griffa è un talento della cucina italiana. Dopo Combal Zero, Piccolo Lago e Serge Vieira, approda nel 2017 al Grand Hotel Royal e Golf a Courmayeur, dopo aver vinto il Premio San Pellegrino Young Chef (2015) e dopo aver partecipato alla Selezione Italiana del Bocuse d’Or (2017). Il suo stile unico, giocoso e spesso dissacrante gli vale la stella Michelin nel 2019. È stato inserito nella classifica 2021 di Forbes tra i 100 Under 30 italiani leader del futuro.

Modera: Carlo Passera (Coordinatore redazione, Identità Golose)

Così semplice quanto così complesso. La pasta al pomodoro è un piatto che ci lega indissolubilmente alla nostra infanzia e che lo chef Paolo Griffa ha deciso di rivisitare in una maniera insolita quanto personale. Il quid in più? Il caffè Giamaican Blue Mountain, una varietà coltivata in altura, in una zona dall’estensione molto piccola. Una delle qualità più pregiate al mondo, qui protagonista in un primo piatto.

* I posti sono limitati, per partecipare e degustare il piatto messo a punto dallo chef, per il Salone Internazionale del Caffè, è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Caffè come comple(ta)mento

Ore 13.30 / 14.30

Dialoga: Alberto Quadrio (Chef, Cucine Nervi)
Originario di Gattinara, Alberto Quadrio ha iniziato a girovagare fin dai 20 anni, quando inviò il primo curriculum a Gualtiero Marchesi. In successione, è stato al Joia a Milano, al Geranium a Copenhagen, a Narisawa a Tokyo, a Disfrutar a Barcellona e da Alain Ducasse a Parigi. Proprio Ducasse lo avrebbe voluto al timone del suo ristorante a New York.
È tornato nel suo comune di origine per prendere le redini di un progetto di ristorazione unico dei Conterno: Cucine Nervi.

Modera: Mariarosaria Bruno (Giornalista, Fine Dining Lovers)

Oltre l’espresso esiste un mondo, fatto di estrazioni alternative, sempre più in voga al giorno d’oggi. A partire dalla stessa materia prima si ottiene un risultato che differisce per i sentori, il gusto e il corpo. In questo caso, Alberto Quadrio di Cucine Nervi esplora una varietà monorigine colombiana estratta con chemex. In abbinamento? Idea di una panna cotta alle fragole, ottenuta da “latte” di riso autoprodotto, con note fruttate che richiamano quelle del caffè.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Presentazione Libro “Professione barista” – Fabio Verona

Ore 14.30 / 15.30

Dialoga: Fabio Verona (Formatore sul caffè)
Responsabile Qualità e Formazione presso l’azienda torrefattrice torinese Costadoro, Fabio Verona si occupa di formazione da anni ed è membro delle più importanti associazioni di settore nell’ambito della ristorazione.

Modera: Nadia Rossi (Giornalista, Bargiornale)

“Affronta il lavoro al banco con impegno ed entusiasmo e riceverai grandi soddisfazioni”: su questa affermazione ruota il libro fresco di stampa “Professione Barista” di Fabio Verona, esperto e docente del mondo del caffè. Con la giornalista e coffee lover Nadia Rossi, analizza un tema attuale: la carenza di personale nei locali.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ “1895 Coffee Designers by Lavazza” – Una nuova experience by Lavazza

Ore 15.30 / 16.30

Dialoga: Cristiano Portis (Origins selection & Production Development Manager Lavazza Group)

Modera:

1895 Coffee Designers by Lavazza è un nuovo brand che nasce a Torino, una nuova fabbrica esperienziale, un luogo in cui si fondono cura artigianale e innovazione, ad alto contenuto tecnologico, per dare vita, ogni giorno, alla creazione di caffè d’eccellenza. Da oggi, le pregiate miscele di 1895 potranno essere degustate anche al Museo Lavazza, e potranno essere acquistate allo Store del Museo.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Dai beni culturali alla cultura digitale: come nascono i #bookbreakfast

Ore 16.30 / 17.30

Dialoga: Petunia Ollister (Instagrammer)
Il suo nome vero è Stefania Soma, quello per cui è conosciuta su Instagram – dove nel gennaio 2015 ha iniziato a pubblicare i #bookbreakfast per cui è nota – Petunia Ollister. Sempre sullo stesso tema, nel quale si distingue anche per l’attenzione al dettaglio, ha pubblicato il libro Colazioni d’autore per Slow Food Editore (2017). Nel 2019 è tornata in libreria con Cocktail d’autore, pubblicato sempre per Slow Food.

Modera: Eugenio Signoroni (Curatore Guida Osterie d’Italia e Guide Birre d’Italia, Slow Food Editore)

Dai beni culturali alla cultura, trattata su Instagram con uno stile ben distintivo: quello dei libri fotografati a colazione in accompagnamento al caffè, un vero e proprio bene culturale nella nostra nazione. Che cosa rappresenta per Petunia il momento più importante della giornata? Come si sono evoluti Instagram e la sua attività professionale? Di cosa raccontano i due libri scritti per Slow Food Editore?

* I posti sono limitati, per partecipare  è necessario accreditarsi cliccando il bottone sottostante.

➢ “Non sono buono, piaccio!” Il profilo organolettico del Tartufo bianco d’Alba spiegato attraverso l’analisi sensoriale.

Ore 17.30 / 18.30

Dialogano: Mauro Carbone (Direttore per il Centro Nazionale Studi Tartufo) e Isabella Gianicolo (Giudice per il Centro Nazionale Studi Tartufo)

Modera: Paolo Vizzari (Narratore gastronomico)

Strumento di valutazione dei prodotti, utilizzato in ottica alimentare, l’analisi sensoriale serve a valutare le caratteristiche qualitative di una materia prima. Dopo il caffè, verrà trattato il tartufo, fungo ipogeo dalle qualità uniche. Come si effettua? Come si è arrivati alla definizione del metodo e del profilo sensoriale? Quali sono le regole e come funzionano i panel test?

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Il caffè all’interno della miscelazione (analcolica)

Ore 18.30 / 19.30

Dialoga: Tommaso Cecca (Store Manager & Head Bartender, Camparino in Galleria)
Barista dall’età di 16 anni, Tommaso Cecca viaggia in Gran Bretagna per apprendere l’arte della miscelazione, diventando in poco tempo senior bartender. L’incontro con Roberto Cavalli lo riporta in Italia per l’apertura di Trussardi alla Scala, al quale fa seguito, dal 2018, l’esperienza da Camparino in Galleria Vittorio Emanuele II, baluardo che ha fatto la storia del mondo del bar.

Modera: Lara Loreti (Giornalista, Il Gusto)

Caffè e cocktail. Sembra strano a dirsi come abbinamento, eppure non bisogna dimenticare che un grande classico internazionale, l’Espresso Martini, omaggia l’oro nero. Nella miscelazione moderna, il caffè diventa protagonista anche in altre forme e modalità. Tommaso Cecca del Camparino in Galleria, icona meneghina nel cuore della città, esplora l’utilizzo del caffè in un cocktail senza alcool.

* I posti sono limitati, per partecipare e degustare i cocktail realizzati per il Salone Internazionale del Caffè è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Chiusura al pubblico.

Ore 20.00

I SEMINARI E GLI INTERVENTI DI SCA (Specialty Coffee Association)

Incontri, degustazioni, dialoghi, approfondimenti guidati da SCA ( Specialty Coffee Association) e Alessandro Felis. Per veri Coffee Lovers.

La partecipazione è gratuita, l’accredito obbligatorio. Posti limitati.

Clicca qui e scopri i seminari di sabato 11 settembre

Sabato 11 settembre 2021

➢ Dalla colazione alla cena “un Caffè” per ogni momento della giornata, un breve viaggio nei diversi metodi di estrazione

Ore 10.30 / 11.30

Dialogano: Davide Spinelli (consulente e Brand ambassador di Ims  ebLab), Andrea Cremone (formatore AST owner di Tazzepazze Coffee Shop).

Il caffè ci accompagna dal risveglio al dopo cena; vero e proprio rito le cui peculiarità variano da Nazione a Nazione ma che sarebbe bene conoscere nelle sue varie sfaccettature per diventare compagno ideale di ogni specifico momento.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditatati cliccando su questo bottone

➢ Paesi che vai, abitudini che trovi, Sistemi di estrazione e varietà, un viaggio tra miti e leggende nel mondo dello Specialty

Ore 11.45 / 12.45

Dialogano: Fabio Sipione (special clients trainer & events, coordinatore nazionale Eventi per SCA Italy), Andrea Matarangolo (formatore Ast SCA, coordinatore nazionale Education SCA Italy).

Un percorso ideale nell’universo del caffè. Usi e costumi millenari arrivati fino ai giorni nostri per una bevanda che affascina e conquista, sempre uguale ma sempre così diversa.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando su questo bottone

➢ Quando l’arte diventa competizione, racconti e dimostrazioni

Ore 14.00 / 15.00

Dialogano: Manuela Fensore (Campionessa mondiale di latte art e latte art grading system 2019), Carmen Clemente (Campionessa italiana di latte art 2020)

“Anche l’occhio vuole la sua parte”: mai detto fu più azzeccato! Quando l’arte entra nella tazzina e seduce al primo sguardo.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando su questo bottone

➢ L’assaggio e la degustazione del caffè Specialty, confronto tra assaggiatori di caffè e del vino

Ore 15.30 / 16.30

Dialogano: Davide Canina (sommelier ASPI, owner Enocombo), Fabio Dotti (Brand Ambassador, responsabile della formazione in August Coffee Academy e controllo qualità, Campione in carica categoria Cup tasters)

L’analisi sensoriale del caffè e del vino a confronto. Quali caratteristiche dovranno individuare i nostri sensi? Similitudini e differenze nella degustazione tecnica delle due bevande preferite dagli Italiani.

➢ Mixology e caffè Specialty: i pre dinner al caffè

Ore 16.45 / 18.30

Dialogano: Giuliana Giancano (owner di Pout Pourry vintage cafè), Dennis Zoppi (fondatore della DE & Co, attività di consulenza e formazione), Andrea Villa (formatore, owner di Lesmo Cafè)

Un caffè in aperitivo? Il mondo della mixology ci permette di dissacrare il rito del caffè dopo i pasti e di abbinarlo in modo egregio in cocktail tutti da assaporare quando meno te lo aspetti.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Mixology e caffè Specialty: gli after dinner al caffè

Ore 19.30 / 20.45

Dialogano: Nino Conti (Consulente, Owner Donminzoni54). Andrea Villa (Formatore, Campione in carica categoria Coffee in Good Spirits, Owner di Lesmo Cafè)

Una affermata tradizione quella del caffè nei cocktail del dopo cena e una varietà infinita di declinazioni dove anche il metodo di estrazione del caffè è fondamentale.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

Clicca qui e scopri i seminari di domenica 12 settembre

Domenica 12 settembre 2021

➢ Dalla Finca (piantagione) alla torrefazione, fino al caffè a casa nostra e al bar

Ore 10.30 / 11.30

Dialogano: Davide Cobelli (campione in carica categoria  Roasting, owner di Garage Bros e Training Coffee Academy), Davide Spinelli (consulente e Brand ambassador di Ims  ebLab).

La lunga epopea dei chicchi di caffè dai paesi produttori alla tazzina, storie di uomini, varietà, lavorazioni, miscelazioni e tradizioni locali. Un viaggio virtuale fascinoso e sorprendente.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditatati cliccando su questo bottone

➢ Il lato pop dello Specialty coffee

Ore 11.15 / 12.30

Dialogano: Alberto Polojac (titolare di Imperator srl, formatore ASt Sca, coordinatore nazionale SCA Italy),  Fabio Verona (responsabile Qualità e Formazione per Costadoro Caffè, formatore AST SCA).

I caffè più pregiati, dalla selezione dei chicchi, alla tostatura fino all’estrazione si diffondono e abbracciano un pubblico sempre più ampio. Impariamo a conoscerli e ad apprezzarli.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando su questo bottone

➢ Il caffè specialty in Città, in Italia e all’estero, caffetterie fisiche e itineranti su ruota

Ore 14.00 / 15.00

Dialogano: Stefania Zecchi (Coffelier 1895 by Lavazza, Coordinatrice nazionale Membership SCA Italy), Antonia Trucillo (Responsabile Formazione e Marketing Manager per Trucillo Caffe), Damian Burgess (Freelance coffee consultant and trainer)

Dove vengono serviti e consumati i caffè specialty? Un viaggio nel mondo dei locali che prendono il nome stesso dal prodotto e che si declinano in mille tipologie. Alla scoperta di tradizioni locali e mode, sempre e solo per consumare il caffè.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Il perfetto espresso, il connubio tra uomo-macchina

Ore 15.30 / 16.30

Dialogano: Damian Burgess (Freelance coffee consultant and trainer), Fabio Verona (Formatore sul caffè)

Quanti sono gli elementi da considerare per fare un buon caffè? Dibattito infinito che non può precludere dal rapporto con la macchina che diventa un vero e proprio feeeling con l’operatore.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

➢ Mixology e caffè Specialty: gli “after dinner” al caffè

Ore 17.30 / 19.00

Dialogano: Dennis Zoppi (fondatore della DE & Co, attività di consulenza e formazione), Andrea Villa (formatore, owner di Lesmo Cafè).

Una affermata tradizione quella del caffè nei cocktail del dopo cena e una varietà infinita di declinazioni dove anche il metodo di estrazione del caffè è fondamentale.

* I posti sono limitati, per partecipare è necessario accreditarsi cliccando sul bottone sottostante.

Top